Collana storica

IDENTITÀ VALDESI TRA PASSATO E PRESENTE


Volume n. 40 della collana della Società di Studi valdesi
studi valdesi

«Valdesi», «vaudes», «valdenses», «vaudois», un termine attribuito
a una minoranza cristiana che ha origine nel Medioevo,
ma che si radicherà nelle “Valli valdesi” del Piemonte, e che
ha subìto numerosi mutamenti nel corso dei secoli. In epoca
anteriore alla Riforma questa denominazione fu imposta ai
membri di una minoranza religiosa, che la rifiutò. Quando i
«valdesi» entrarono nella Riforma si determinò un mutamento:
da accezione negativa divenne positiva; da definizione inquisitoriale
per l’accusa di stregoneria fu definizione di un «popolo
evangelico»; da rivendicazione di antiche autonomie comunitarie
divenne confessione religiosa riformata. Questa minoranza,
giunta fino a oggi, ha una lunghissima e complessa storia,
che si vuole ripercorrere in questo volume, dal Medioevo fino
all’Età contemporanea, analizzando il mutevole significato della
medesima definizione, usata sovente dalla storiografia recente
e passata con significati troppo univoci. Scritti di Gabriel Audisio, Marina Benedetti, Peter Biller,
Renata Ciaccio, Albert de Lange, Nicoletta Favout, Martino
Laurenti, Grado Merlo, Susanna Peyronel Rambaldi, Bruna
Peyrot, Pierroberto Scaramella, Marco Soresina.

 
© 2006-2017 Società di Studi Valdesi | privacy | contatti | web & com ® | Web ADV by x-media