Statuto della Società di Studi Valdesi

1.  Denominazione, sede, durata

La Società di Studi Valdesi è un'associazione con sede in Torre Pellice, costituita sin dal 6 settembre 1881.

Detta società è in continuità storica con la Société d'Histoire Vaudoise, poi denominata Società di Storia Valdese (1933) e quindi Società di Studi Valdesi (1935).

La durata dell'Associazione è illimitata.

2.  Finalità

1) La Società si propone di promuovere studi e ricerche sulla storia e sulla diffusione del movimento e delle Chiese Valdesi, sui movimenti di riforma religiosa in Piemonte e in Italia e sull'ambiente delle Valli Valdesi.

2) La Società persegue i propri scopi mediante:

a) la pubblicazione di ricerche e documenti sul suo Bollettino o in altra sede;

b) l'organizzazione di convegni di studio e di incontri qualificati, a carattere nazionale ed internazionale;

c) l'organizzazione e la messa a disposizione degli studiosi di una Biblioteca e di un Archivio storico specializzati;

d) la creazione e il funzionamento di un Museo storico valdese in Torre Pellice, di Musei storici locali e di altri Musei specializzati nelle Valli Valdesi, la collaborazione a iniziative e realizzazioni in questo senso di Enti pubblici e privati attivi nelle Valli Valdesi o altrove:

e) la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico ed archivistico delle Valli Valdesi, in collaborazione con le Chiese, con la Tavola Valdese, con gli Enti locali e con i privati interessati;

f) l'istituzione di rapporti, scambi di pubblicazioni ed incontri con altre associazioni che perseguano scopi affini;

g) la diffusione dell'interesse per la storia e gli studi sul movimento e le Chiese Valdesi, sui movimenti di riforma religiosa in Piemonte e in Italia e sull'ambiente delle Valli Valdesi;

h) la partecipazione, sotto qualsiasi forma, in altri Enti od Associazioni culturali aventi finalità che rientrano, totalmente o parzialmente in quelle della Società.

3) La Società non persegue fini di lucro.

3.  Patrimonio

Il patrimonio della Società è costituito dalla sua Biblioteca e dal suo Archivio, dalle collezioni museali, dalle sue pubblicazioni, dalle quote sociali, dagli abbonamenti alle sue riviste, da donazioni e legati eventuali di soci, privati o enti e da un fondo di dotazione di almeno duecento milioni capitalizzati.

4.  Soci

1) Il numero dei soci è illimitato.

2) La Società è composta da:

a) soci effettivi, che, condividendo le finalità della Società, fanno domanda di ammissione, versano la quota di associazione e partecipano alla vita della Società, godendo del diritto di voto se in regola con la quota sociale;

b) soci onorari, scelti tra le persone particolarmente benemerite rispetto alle finalità della Società, e nominati dall'Assemblea ordinaria su proposta del Seggio.

3) La decadenza non volontaria di un socio deve essere ratificata dall'Assemblea ordinaria.

4) I nuovi soci sono presentati dal seggio all'Assemblea ordinaria che ne approva la domanda. Essi iniziano ad esercitare il diritto di voto dall'Assemblea successiva a quella che ne ha accolto la domanda.

5.  Seggio

1) La Società è amministrata da un Seggio esecutivo, eletto annualmente dall'Assemblea ordinaria e composto di sette persone scelte tra i soci aventi diritto al voto. Il Seggio nomina nel suo seno il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario, il Cassiere; nomina inoltre i responsabili dei diversi settori di attività della Società, scelti al suo interno o tra gli altri soci.

2) Il seggio è responsabile della conservazione del patrimonio sociale, sovraintende alla gestione ordinaria e straordinaria delle attività sociali, cura i rapporti con altri Enti, convoca le Assemblee ordinarie e straordinarie, presenta annualmente all'Assemblea ordinaria una relazione scritta, morale e finanziaria in ordine alle finalità sociali.

3) Il Seggio si riunisce su convocazione del Presidente o di almeno tre membri del Seggio che ne facciano richiesta, di regola almeno sei volte l'anno in Torre Pellice.

4) Il Presidente, o in sua vece il Vicepresidente, ha la rappresentanza legale della Società verso terzi e in giudizio; firma gli atti e la corrispondenza sociale ed esegue le deliberazioni del Seggio in conformità e nei limiti dei mandati ricevuti dall'Assemblea.

5) I membri del Seggio sono rieleggibili ad ogni scadenza e svolgono la loro attività a titolo gratuito.

6) Il Seggio è validamente riunito allorché è presente la maggioranza dei suoi membri. Delibera con il voto favorevole della maggioranza dei membri presenti. In caso di parità, la delibera si intende respinta.

6.  Commissioni

Il Seggio e l'Assemblea possono nominare delle Commissioni per l'elaborazione di progetti riguardanti il funzionamento e lo sviluppo delle attività della Società, di particolari progetti editoriali o di particolari argomenti storici in vista di convegni, mostre e pubblicazioni speciali.

Le Commissioni devono presentare una relazione scritta all'Assemblea ordinaria.

7.  Assemblea

1) L'Assemblea è costituita dai soci effettivi, con voce deliberativa, e dai soci onorari, con voce consultiva.

La qualifica di socio onorario riconosciuta ad un socio già effettivo non gli preclude il diritto di voto in Assemblea.

2) L'Assemblea:

a) elegge nel suo seno un proprio Presidente che dirige la seduta, ed un segretario che redige il verbale;

b) approva lo Statuto e le sue eventuali modifiche;

c) approva il bilancio preventivo e consuntivo nei termini di legge;

d) traccia le linee di attività della Società, e conferisce in proposito appositi mandati al Seggio;

e) approva le convenzioni che impegnano la Società verso terzi;

f) elegge il Seggio, ne discute e approva la relazione annua;

g) nomina eventuali Commissioni e ne discute le relazioni;

h) stabilisce l'ammontare delle quote sociali ed il canone di abbonamento alle pubblicazioni sociali;

i) nomina i revisori dei conti, ne discute e approva la relazione annua;

l) si pronuncia sull'ammissione e sull'eventuale decadenza dei soci;

m) nomina i soci onorari su proposta del Seggio;

n) può nominare un Presidente onorario della Società su proposta del Seggio.

3) L'Assemblea si riunisce annualmente in seduta ordinaria su convocazione del Seggio di regola in Torre Pellice verso la fine di agosto. In tale occasione possono essere organizzati dal Seggio e dalle Commissioni dibattiti, manifestazioni, mostre, concernenti il campo di attività sociali.

4) Le Assemblee straordinarie sono convocate dal Seggio o su richiesta di almeno un quinto dei soci effettivi in regola con il pagamento della quota sociale. Luogo, data, ora e ordine del giorno sono comunicati ai soci almeno un mese prima della data dell'Assemblea.

5) Luogo, data, ora ed ordine del giorno delle Assemblee ordinarie annuali sono comunicati ai soci almeno un mese prima della data dell'Assemblea.

Le Assemblee in prima convocazione sono valide se è presente almeno il 50 per cento dei soci aventi diritto al voto. In seconda convocazione sono valide qualunque sia il numero dei presenti.

La seconda convocazione è indetta non meno di due ore dopo la prima.

7) Le deliberazioni delle Assemblee ordinarie e straordinarie sono prese a maggioranza dei soci aventi diritto di voto. Per le modifiche allo Statuto occorre la presenza di almeno tre quarti dei soci aventi diritto e il voto favorevole della maggioranza dei presenti. Sono computati tra i presenti i soci che abbiano inviato una delega scritta nominativa.

8.  Revisori dei conti

L'Assemblea ordinaria elegge due revisori dei conti con il compito di controllare la gestione amministrativo-contabile della Società.

I revisori dei conti devono essere soci effettivi della Società, hanno accesso alla documentazione amministrativa tenuta dal Seggio, redigono una relazione e la presentano all'Assemblea ordinaria annuale subito dopo la relazione del Seggio.

Essi restano in carica un anno e sono rieleggibili.

9.  Pubblicazioni

1) La Società cura la pubblicazione del «Bollettino della Società di Studi Valdesi», almeno una volta l'anno e di un opuscolo in occasione del 17 febbraio di ogni anno.

2) Bollettino ed opuscolo sono destinati a studi e documenti sulla storia e la diffusione del movimento e delle Chiese Valdesi, sui movimenti di riforma religiosa in Piemonte e in Italia, sull'ambiente delle Valli Valdesi. Essi vengono inviati gratuitamente a tutti i soci effettivi in regola con il pagamento della quota sociale, ed a quelli onorari, nonché agli abbonati non soci.

3) La Società promuove inoltre altre pubblicazioni, periodiche e non, inerenti ai propri scopi.

10.  Anno sociale

L'anno sociale decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno.

11.  Scioglimento

In caso di scioglimento della Società, il patrimonio sociale ed i fondi saranno devoluti alla Tavola Valdese.

Firmato in originale:            Giorgio Rochat   -  Giancarlo Ortali Notaio.

Allegato "A" all'Atto di Repertorio n. 126378/23686, registrato in Pinerolo il 24-2-98 al n. 358.

 
© 2006-2017 Società di Studi Valdesi | privacy | contatti | web & com ® | Web ADV by x-media